GLOSSARIO DEL VINO GUSTO OLFATTIVO

Alcuni termini che troverai nella descrizione dei Vini:

Abboccato: vino con tendenza dolce, grazie al residuo zuccherino presente essendo stata arrestata la fermentazione che lo trasforma in alcol.

Abbonimento: processo di pulitura delle botti per renderle adatte a contenere il vino.

Acerbo: vino che ha bisogno di affinamento, ancora sovrastato dall'acidità che dà una sgradevole sensazione di frutta acerba.

Acescenza: fenomeno generato da batteri acetici (acetobacter) responsabili della trasformazione dell'alcol etilico in acido acetico.

Acidificazione: procedimento che consiste nell'aggiungere acido tartarico ai mosti e ai vini.

Affinamento: fase finale del processo di maturazione del vino, in cui il nettare si arricchisce di caratteristiche premianti al naso e in bocca, che di norma lo rendono più elegante e finito.

Amabile: attributo utilizzato per i vini che presentano al gusto una chiara sensazione di dolcezza. Normalmente si tratta di vini il cui residuo zuccherino varia tra i 20 e i 50 g / l.

Ampelografia: deriva dalle parole greche "ampelos" (vite) e "grapho" (descrivo). Materia che studia la vite, identifica e classifica i vitigni sulla base della diverse caratteristiche delle piante e della morfologia delle foglie e dei frutti.

Anidride solforosa: composto gassoso (diossido di zolfo) fondamentale nel processo produttivo del vino per le sue proprietà antimicrobiche e antiossidanti.

Antociani: sostanze vegetali artefici del colore del vino che beviamo.

Armonico: si dice di un vino in cui tutte le caratteristiche sono al massimo, si combinano  in modo perfetto

Alcolico: si dice di un vino di cui si percepisce una forte sensazione alcolica

Acidità: è una sensazione legata alla presenza di acidi nel vino, che determinano un tipico effetto di freschezza gustativa

Acidulo: si dice di un vino in cui si avverte una forte e predominante sensazione di acidità

Ballon: ampio bicchiere panciuto e di stelo corto.

Barbatella: talea della vite già radicata e impiantabile nel vigneto.

Barrique: botte di rovere generalmente da 225 l utilizzata per affinare il vino.

Bordolese: forma di bottiglia caratterizzata da spalle accentuate, collo corto e corpo cilindrico.

Botrytis Cinerea: muffa responsabile del marciume degli acini, favorisce la concentrazione degli zuccheri in alcune varietà particolarmente adatte per produrre vini passiti o liquorosi.

Bouquet: insieme delle sensazioni olfattive percepite di un vino durante la sua maturazione e invecchiamento.

Caldo: attributo usato in presenza di una decisa sensazione pseudocalorica. Si tratta in genere di vini strutturati e con buon grado alcolico (tra 12% vol. e 13,5& vol.).

Camicia: strato più o meno sottile sulla parete o sul fondo della bottiglia contenente vino, causato dal deposito di sostanze presenti nel vino stesso.

Cappello: residui solidi delle uve, come i raspi, le bucce e i vinaccioli, che si concentrano in una massa schiumosa che galleggia sulla superficie del mosto durante la fermentazione.

Capsula: guaina che ricopre il tappo e l'imboccatura della bottiglia, con il duplice scopo di proteggere l'imboccatura da sostanze inquinanti e per conferire alla confezione un aspetto elegante.

Carente: vino in cui si avvertono pochissime sensazioni odorose o gusto-olfattive, quasi da non essere percepite all'olfatto.

Centrifugazione: tecnica che separa, grazie alla forza centrifuga prodotta, le particelle grossolane in sospensione dal vino.

Di corpo : si dice di un vino in cui si riscontra una buona struttura

Dolce: si dice di un vino in cui la sensazione di dolcezza è molto spiccata

Erbaceo: si usa per descrivere il profumo che ricorda quello di essenze vegetali come il bosco, l'erba, il fieno e altre ancora

Equilibrato: si dice di un vino in cui si riscontra un adeguata e piacevole proporzione tra sensazioni di durezza e morbidezza

Fermentazione malolattica: trasformazione dell'acido malico in acido lattico e anidride carbonica ad opera dei batteri

Floreale: si usa per descrivere il profumo di fiori. Le essenze riconosciute possono essere  numerosi per esempio nei vini giovani si percepiscono profumi freschi di fiori bianchi e gialli, oppure fiori rossi a seconda del colore del vino

Fine: si dice di un vino di qualità gusto olfattiva buona con un gusto finale elegante

Fresco: si dice di un vino in cui si percepisce una decisa sensazione di acidità

Fruttato: si usa per descrivere il profumo dei più svariati tipi di frutta, per esempio nei vini giovani si percepiscono profumi di frutti freschi a polpa bianca o gialla, esotici o agrumi. In quelli rossi a bacca rossa o nera, fragola ,ciliegia etc.

Generoso: vino caratterizzato da un elevato grado alcolico e da gusto pieno.

Giovane. si dice di un vino che non presenta ancora un buon equilibrio gustativo

Intenso: si dice di un vino in cui il profumo è deciso e pronunciato

Leggero si dice di un vino di cui si percepisce una bassa percentuale alcolica

Maturo: si dice di un vino che indipendentemente dall'età presenta un equilibrio e un armonia ottimali

Minerale. riconduce a un vino con sensazioni odorose minerali e saline, come pietra, polvere da sparo, petrolio etc.

Morbido: si dice di un vino in cui si percepisce una decisa morbidezza, con una sensazione vellutata

Persistente: si dice di un vino in cui si avverte una persistenza gusto olfattive prodotte da un vino

Pieno: vino di corpo, di struttura ben equilibrato

Pronto: si dice di un vino dotato di un buon equilibrio

Rotondo: si dice di un vino che è liscio e gentile con moderata acidità

Robusto: si dice di un vino dotato di ottima struttura

Sapido:  si dice di un vino in cui si percepisce una netta e gradevole sensazione minerale

Secco: si dice di un vino in cui non si percepisce alcuna sensazione di dolcezza

Spigoloso: si dice di un vino in cui non si percepisce alcuna sensazione di morbidezza, in genere si riscontra in vini poco strutturati

Speziato: riconduce a vini con sensazioni di spezie, cannella, pepe, vaniglia etc.

Tannico. si dice di un vino in cui si percepisce una netta sensazione di secchezza e ruvidità

Vinoso: si usa per descrivere un vino che ricorda la cantina il  profumo di mosto

Prodotto aggiunto alla lista dei desideri
Prodotto aggiunto da confrontare.

Questo sito fa uso di cookie per migliorare l'esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull'utilizzo del sito stesso.
Utilizziamo sia cookie tecnici sia cookie di parti terze per inviare messaggi promozionali sulla base dei comportamenti degli utenti.
Potrai revocare il tuo consenso all'installazione dei cookie in qualsiasi momento nella tua area utente